Sembra che il nome «Fourvière» derivi dal latino «Forum Vetus» che significa antico foro; infatti la collina di Fourvière è la zona che fu scelta dai Romani per la fondazione di Lione nel 43 a.C. Costruita a partire dal 1872, la basilica fu inaugurata nel 1896 ma i lavori di decorazione dell'interno si concluderanno solo dopo la fine della seconda guerra mondiale. L'architetto lionese Pierre Bossan (1814-1888), incaricato del progetto, morì prima della fine dei lavori; fu il suo allievo Louis Sainte Marie Perrin (1835-1917) a supervisionare il compimento della costruzione. Cittadella mistica dedicata alla Vergine, la basilica comprende una ricchissima decorazione interna ed esterna; in particolare, un notevole ciclo di mosaici raffiguranti la storia della Madonna nella storia di Francia e nella storia della Chiesa. La cripta, dedicata a San Giuseppe, è più sobria della parte alta e racchiude una statua di San Giuseppe col Bambino di Fabish e delle vetrate di Bégule in cui sono rappresentati i simboli dell'Eucarestia. La basilica è lunga 86 m e larga 35 m; la sua altezza totale, compresa la cima delle torri, è di 48 m. L'organo è stato costruito nel 1896 da Michel Merklin ed è stato restaurato nel 1996. Il 4 ottobre 2011 è stata eretta sul sagrato una statua in bronzo di Elisabeth Cibot di 3,05 m di altezza raffigurante papa Giovanni Paolo II in atto di benedire la città in occasione della sua visita a Lione nell'ottobre 1986.

Altri servizi turistici collegati

Destinazioni

Votre navigateur n'est pas à jour !

Mettez à jour votre navigateur pour afficher correctement ce site Web, surfer plus rapidement, et plus sereinement ! Mettre à jour maintenant

×

Top